timeline-vivendo-in-garfagnana

 

Vagli Sotto (Garfagnana) 

 

 

Il territorio comunale di Vagli Sotto si estende su una superficie di 41,02 chilometri quadrati, con le marmoree cime apuane del Sumbra, del Sella, della Tambura e della Roccandagia che lo cingono a corona.

vivendo a Lucca - Vagli Sotto

E’ caratterizzato dalla presenza di un grande lago artificiale, uno dei più grandi d’Europa, e sicuramente il più conosciuto vista l’esistenza, nella profondità delle sue acque, del cosiddetto “paese fantasma” di Fabbriche di Careggine.

vagli-5-602x420Il villaggio, fondato dai fabbri ferrai bergamaschi e bresciani che qui lavorano il ferro estratto dalla Tambura, riemerge ogniqualvolta l’Enel apre la diga e le acque del lago defluiscono lasciando lentamente riaffiorare il campanile, la chiesa, le case.

vagli-cop-638x420

Per una intera estate, allora, il paese torna a vivere, visitato da una moltitudine di turisti partecipi di un evento raro. Un ponte a funi sospeso, collega le due sponde del lago nel punto più stretto offrendo una inconsueta panoramica sul antico borgo di Vagli Sotto.

imageLe comunità che formano il comune di Vagli Sotto sono fortemente legate alle proprie radici, usi e costumi.

lago-di-vagli-1Oltre Vagli Sotto, infatti, troviamo Vagli Sopra e Roggio. Vagli Sotto, costruito su una collina, ora circondata dalle acque del lago, si stringe intorno alla Parrocchiale di San Regolo, in perfetto stile romanico a pietre bicrome (sec XII), mentre in località il Bivio presso la Fontana delle Monache, troviamo la chiesa di Sant’Agostino, una delle più vecchie della Garfagnana, risalente all’anno Mille e il convento delle suore agostiniane.

vivendo a Lucca - Vagli SottoA Vagli Sopra, la chiesa è dedicata a San Lorenzo, mentre a Roggio la parrochiale di San Bartolomeo, si erge, quasi come un castello, alla sommità del paese.

Di rara bellezza l’alpeggio di Campocatino, antico nucleo pastorale adagiato nella verde conca prativa di origine glaciale, ai piedi della Roccandagia. I caselli di pietra ci raccontano la storia dei pastori che per secoli venivano a trascorrere qui l’estate.

9115370611_1dac277831_k

Oggi Campocatino è una Oasi della LIPU e nel periodo estivo è possibile fare escursioni guidate sul sentiero natura e all’Eremo di San Viano, incredibilmente addossato ad una strapiombante parete rocciosa.

vivendo-a-lucca-eremo-san-vivianoQui, in perfetta solitudine viveva Viano (o Viviano) cibandosi dei cavoli selvatici che, sempre abbondanti, nascevano sulla roccia viva. La devozione degli abitanti a Beato Viano è molto forte, tanto da sceglierlo come protettore dei numerosi cavatori che qui lavorano nei bacini marmiferi della Valle di Arnetola, da dove si estraggono marmi pregiati come il Calacata e l’Arabescato.

 

 

LEGGENDE DELLA GARFAGNANA 

 

 

Il Castello delle Verrucole : Storia e Leggende di un luogo rinato

Già il termine di Verrucole, che deriva sicuramente da verruca, fa capire facilmente come non si potesse scegliere una località migliore, arroccata e pietrosa, su cui costruire una fortificazione.

vivendo-a-lucca-san-romano-garfagnana-5La Fortezza medievale, che risale ai tempi in cui il feudalesimo, in Garfagnana, aveva come rappresentanti in zona i conti Gherardinghi, è sicuramente uno dei monumenti più conosciuti e negli ultimi anni oggetto di numerosi restauri promossi dal Comune di San Romano in Garfagnana, che ne è proprietario dal 1986.

vivendo-a-lucca-san-romano-garfagnana-6
Se in origine il castello merlato è servito da abitazione signorile, successivamente è diventato, nell’epoca comunale, sede della Curia delle Verrucole, e successivamente presidio militare, con due castellani a comando di un relativo corpo di guardia, a difesa delle due Rocche, la Tonda a la Quadra, poste ai due estremi del colle. Sono della seconda metà del Quattrocento gli interventi che hanno reso il fortilizio così come lo vediamo oggi.

vivendo-a-lucca-san-romano-garfagnana-7Furono infatti necessari all’uso militare i due baluardi che sovrastano il paese di Verrucole, come il cunicolo che porta alla casamatta sotterranea.

vivendo-a-lucca-san-romano-garfagnana-10Leggende locali ancora oggi riportano come da qui doveva partire una galleria segreta che portava alla Rocca di Camporgiano, sede amministrativa della Vicaria a cui apparteneva il castello. Dalla terrazza della Rocca si ha un’idea completa del massiccio fortilizio e si gode, come scrisse un ingegnere dell’Ottocento, “il più bell’orizzonte della Garfagnana”.

vivendo-a-lucca-san-romano-garfagnana-18

 

 

 

La Garfagnana è divisa in 15 piccoli comuni.

Ha come centro Castelnuovo Garfagnana 

 

 

garfagnana

 

 

map_of_comune_of_vagli_sotto_province_of_lucca_region_tuscany_italy-svg

 

 

 

 

Scoprire Lucca

 

 

 

 

 

 

Scoprire la Garfagnana :  

 

 

 

 

 

 

Le rubriche di Vivendo in Toscana :  

banner-sito-vivendo-in-toscana-toscana-da-gustare

 

Nuove Adesioni :