timeline-vivendo-in-garfagnana

 

Minucciano (Garfagnana) 

 

 

Minucciano è situato all’estremità Nord occidentale della Garfagnana , ai confini con la Lunigiana.

vivendo-a-lucca-minucciano-garfagnana-5

 

 

Minucciano , con una superficie di 57 chilometri quadrati, è uno dei comuni più estesi della Garfagnana. Il suo territorio è racchiuso tra le vette più alte delle Alpi Apuane, dal Monte Sella al Pizzo d’Uccello, dal Pisanino, che con i suoi 1945 metri d’altezza rappresenta la cima più alta delle Apuane, fino alla Tambura e al Grondilice, ma raggiunge anche i primi contrafforti dell’Appennino, con il Passo dei Carpinelli, 842 metri d’altitudine, situato in un paesaggio di bellezza indescrivibile e sovrastato dal Monte Argegna, 1019 metri sul livello del mare, con il suo bianco Santuario della Madonna della Guardia.

vivendo-a-lucca-minucciano-garfagnana-9

Il capoluogo, situato già oltre lo spartiacque, sorge arroccato intorno ad una caratteristica torre campanaria a pianta circolare, non distante dal paese, si trova il Santuario della Madonna del Soccorso. L’eremo dispone anche di un ospizio dove, anticamente, erano accolti e sistemati i pellegrini .

vivendo-a-lucca-minucciano-garfagnana-eremo-della-beata-vergine-2

Fino a un secolo fa invece , vi sostavano i cavatori di marmo che raggiungevano Orto di Donna.

vivendo-a-lucca-minucciano-garfagnana-orto-di-donna

Un sentiero collega l’eremo ai ruderi del Castello di Bergiola, che un gruppo di volontari sta cercando di recuperare.

vivendo-a-lucca-minucciano-garfagnana-castello-di-bergiola

Gorfigliano è il centro più popoloso del comune. Si trova ai piedi del Pisanino ad un’altezza di 690 metri sul livello del mare.

vivendo-in-toscana-garfagnana-minucciano-gorfigliano-5

Da ammirare sia la Chiesa Vecchia o antico castello, da cui si gode un bellissimo panorama sul Lago di Gramolazzo, sia l’oratorio di S. Antonio e la chiesa dei santi Giusto e Clemente che sono anche i patroni del paese.

vivendo-in-toscana-garfagnana-minucciano-gorfigliano-4

Nel cimitero, all’interno della Cappella Pancetti, c’è una parete affrescata con l’immagine del Cristo morente dall’artista milanese Pietro Annigoni.

croci

 I gorfiglianesi sono molto attaccati alle loro tradizioni: la prima domenica di agosto viene festeggiata la Madonnina dei Cavatori, protettrice della categoria, mentre la vigilia di Natale, al suono dell’Ave Maria, si accendono i Natalecci, altissime pire costruite con rami di alberi intrecciati.

vivendo-a-lucca-garfagnana-natalecci

Il Lago di Gramolazzo per le sue sponde che degradano dolcemente è frequentato da pescatori e bagnanti, si presta molto bene a giri in barca a vela e canoa che possono essere noleggiate presso il vicino campeggio.

vivendo-a-lucca-minucciano-garfagnana-7

Molto seguito anche il simposio di scultura che si tiene in estate e che vede artisti provenienti da tutto il mondo salire da queste parti per scolpire il marmo estratto in Garfagnana seguendo un tema preciso che cambia di anno in anno.

vivendo-in-toscana-garfagnana-minucciano-gorfigliano-7

Certamente la zona più conosciuta e frequentata del comune di Minucciano è la Val Serenaia, di origine glaciale con il grande prato di Orto di Donna, vede la presenza di ben tre rifugi per l’accoglienza di escursionisti ed alpinisti che trovano qui molte delle escursioni più belle dell’intera catena apuana e diverse ferrate, tra cui quella recentemente aperta che collega la Valle degli Alberghi (Massa) con il Passo delle Pecore e il Rifugio Orto di Donna.

vivendo-in-toscana-garfagnana-minucciano-gorfigliano-val-serenaia

Il Lago di Gramolazzo : 

 

 

La leggenda del Monte Pisanino , la vetta più alta delle Apuane : 

 

Questa è la leggenda del Monte Pisanino, la vetta più elevata delle Apuane con i suoi 1946 metri.

vivendo-a-lucca-garfagnana-monte-pisanino-1

Nella sua parte lucchese si trova nel comune di Minucciano mentre l’altra metà la dividiamo con la provincia di Massa.

Ma veniamo ai fatti. La leggenda parte dagli arbori del tempo.Ai tempi delle confederazioni etrusche (n.d.r:l’insieme di dodici città stato-etrusche che secondo tradizione costituirono in Etruria una potente alleanza economica, religiosa e politica) quando costantemente venivano insidiati i centri urbani più ricchi come Pisa ;in una di queste battaglie ormai Pisa era persa e il fuggi fuggi era generale,anche uno dei capi pisani,ormai perso,insieme a suo figlio si trovò costretto a fuggire verso nord.

vivendo-a-lucca-garfagnana-monte-pisanino-3

In una notte di un freddo dicembre si decise quindi di scappare.Padre e figlio si addentrarono nella silenziosa e buia campagna,nessun rumore,solo qualche fioco bagliore in lontananza,ma al guadare il fiume Serchio i guerrieri di Lucumone (n.d.r:capo religioso e politico di ciascuna delle tribù facenti parte della confederazione etrusca) li sorpresero. Il padre fu ucciso dallo scoccare di una freccia mentre il figlio rimase ferito ma riuscì ugualmente a fuggire nei boschi.

vivendo-a-lucca-minucciano-garfagnana-orto-di-donna

Passarono molti giorni e il giovane attraversò valli, boschi,paesi, montagne.Un giornò arrivò finalmente nel paese di Gorfigliano dove fu accolto nella capanna di un generoso pastore che viste le condizioni del ragazzo decise di farlo riposare e ritemprare facendogli infusi di erbe amare raccolte in montagna.

Il buon pastore aveva una figlia che colpita dalla bellezza e dai modi gentili del giovane decise di prendersene cura.Il giovane non volle mai però dire il perchè fosse arrivato lassù ne tanto meno rivelò mai il suo nome, per questo venne chiamato il Pisanino.

vivendo-a-lucca-garfagnana-monte-pisanino-5

La giovinetta conosceva a perfezione l’arte medica e stette un intero inverno al capezzale del giovane ferito.

Ma purtroppo il bel guerriero morì ! Padre e figlia distrutti dal dolore lo seppellirono in un prato, dove la ragazza si recava a piangere tutti i giorni che gli Dei mettessero in terra.Ogni lacrima con il passar del tempo si trasformava in pietra e poco a poco dove prima c’era un vasto prato si innalzò un impervia montagna ,la più alta di tutte le Apuane e che tutti chiamarono il Pisanino.

Ancora oggi si dice che i cristalli che i cavatori trovano nel marmo sono le lacrime della ragazza.

Tutto questo in ricordo di un giovane guerriero delle pianure pisane che è stato pianto abbastanza perchè se ne facesse un monte…

vivendo-a-lucca-garfagnana-monte-pisanino-2

 

 

 

La Garfagnana è divisa in 15 piccoli comuni.

Ha come centro Castelnuovo Garfagnana 

 

 

garfagnana

 

 

vivendo-a-lucca-minucciano-garfagnana-1

 

 

 

 

Scoprire Lucca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le rubriche di Vivendo in Toscana :  

banner-sito-vivendo-in-toscana-toscana-da-gustare

 

Nuove Adesioni :