Lo Street Food della tradizione toscana

brigidini

Si parla tanto di Street Food, il cibo da strada da consumare quando non si ha voglia di sedersi al ristorante o semplicemente quando si è di fretta. In realtà, la tradizione gastronomica italiana è ricchissima di piatti nati come “cibo da strada”, piatti che hanno avuto origine ben prima che questi alimenti diventassero così di moda.

toscana

La Toscana ovviamente non fa eccezione, perché con la sua varietà di sapori ci offre alcune specialità nate come street food e tuttora considerate fra le più sfiziose della regione. Ma vediamo insieme alcuni di questi piatti e iniziamo il nostro viaggio alla scoperta del cibo da strada toscano. Sembra che la prima crepe non sia nata in Francia, bensì in Italia. Il Ciaffagnone è una crespella originaria toscana ed esportata da Caterina de’ Medici, che come sappiamo contribuì a innovare non poco la cucina francese, dato che portò a corte la forchetta, fino a quel momento non utilizzata Oltralpe.

ciaffagnonr

Il ciaffagnone, nato fra la provincia di Grosseto e quella di Siena, si prepara con uova, farina, acqua tiepida e un po’ di sale. I posti ideali per gustarlo sono i due comuni in cui è nato, cioè Manciano (Grosseto) e San Casciano dei Bagni (Siena).

brigidini

Un cibo da strada che riscuote sempre grande successo è il brigidino, una sottile sfoglia al sapore di anice da gustare con tutta la sua croccantezza. Queste gustose sfoglie sono presenti in molti negozi e sagre di paese, oltre che nei luna park. Si dice che i brigidini siano stati inventati dalle monache Brigidine nel convento di Lamporecchio, in provincia di Pistoia, che nel 16° secolo avrebbero creato queste sfoglie per errore. Verità o leggenda, il brigidino è uno snack tipico e salutare. Ora spostiamoci sul versante del salato e vediamo i numerosi panini offerti dalla tradizione toscana.

panino

I panini con trippa, pancetta o lampredotto godono ancora oggi di grande fortuna, anche perché sono piuttosto pratici da mangiare e consentono di essere gustati in diverse situazioni. A proposito di panini, fra i ripieni un posto d’onore è ricoperto sicuramente dal Lardo di Colonnata, un tempo alimento povero dei cavatori di marmo e oggi considerato una prelibatezza. Questo prodotto IGP nasce a Colonnata, piccolo centro sopra a Carrara: tradizionalmente veniva mangiato nei panini insieme a pomodori e cipolle crude, ma oggi lo troviamo spesso disposto su fette di pane toscano abbrustolite.

lardo

Per non parlare della schiacciata all’olio, alimento semplice e ricco di sapore che sembra non dover tramontare mai. Se questo alimento è diventato così famoso è sicuramente merito della sua versatilità: a seconda dei gusti, la schiacciata di presta ad essere farcita in molti modi, ma anche da sola risulta sempre buonissima.

schiacc

Farina di ceci, olio, acqua e sale sono alla base della cecina, una specie di torta molto sottile da gustare preferibilmente calda. Certo, anche in Liguria troviamo una specialità molto simile, la Farinata, ma ciò che conta è il sapore di questa specialità toscana, che con la sua semplicità ha conquistato intere generazioni. Se preferite una versione più golosa della cecina, il consiglio è quello di mangiarla come ripieno della focaccia!

cecina

Vi abbiamo messo un po’ di appetito? Ottimo, correte a gustare le specialità dello street food della Toscana!

Scopri i prodotti più gustosi della tua regione: 

 

Lascia una risposta

Or