La Via Francigena

via-francigena-sign

Ogni anno, migliaia di pellegrini provenienti da tutto il mondo percorrono le strade del celebre Cammino di Santiago di Compostela, che dal Medioevo permette di attraversare Francia e Spagna per giungere al famoso Santuario dove sono conservate le reliquie di San Giacomo. Non tutti sanno che anche in Italia ci sono alcuni vie percorse da secoli dai pellegrini, prima fra tutte la Via Francigena, nata per consentire ai pellegrini di tutta Europa di giungere a Roma.

Loc. Caparzo, Buonconvento (SI), Toscana, Italia, Europa

In realtà, sarebbe più corretto parlare di vie francigene, dato che non vi è un’unica strada, bensì un cospicuo fascio di strade che si diramano i più direzioni. La Via Francigena è infatti parte delle cosiddette Vie Romee, strade che, passando per la Francia, conducevano appunto a Roma. Spesso questa via viene indicata anche come Romea, Franchigena, Francisca o Francesca, tutti nomi che ci riportano chiaramente alla funzione originaria della strada.

viafr2

Troviamo diverse testimonianze storiche relative alla Via Francigena, come quella di Sigerico, Arcivescovo di Canterbury. Nel 990 d.C., tornando da un pellegrinaggio a Roma, Sigerico descrive le 79 tappe del suo viaggio, annotando in un diario molto preciso ogni stazione. Grazie a questo diario, gli storici hanno potuto tracciare una prima versione del percorso che collegava Roma a Canterbury. A Sigerico è dedicata una statua in bronzo che si può ammirare proprio a Canterbury, raffigurante l’arcivescovo a cavallo.

sigerico

Riscoperta solo di recente come grande meta per appassionati di trekking, pellegrini e viaggiatori, la Via Francigena si sta imponendo sempre più grazie al fascino dei suoi paesaggi e alla storia secolare che la caratterizza. Ci sono diversi percorsi da scegliere, a piedi o in bicicletta, a seconda delle esigenze del viaggiatore. Diciamo però che sono principalmente due, i percorsi scelti, che possono poi essere accorciati o allungati strada facendo in base al proprio interesse.

viafr3

Una prima strada parte dalla Spagna e dalla Francia Meridionale e permette di arrivare in Italia passando per il Passo del Monginevro e la Val di Susa. La seconda strada si rivolge invece ai pellegrini che partono dall’Inghilterra e dal Nord della Francia, attraversando il Passo del Gran San Bernardo e giungendo così a Vercelli. Che passiate da Torino o da Vercelli, non importa: le due vie si congiungono e permettono poi di proseguire verso sud, attraversando alcune delle più suggestive località italiane.

francigena3

In Toscana, il percorso è indicato con dovizia di cartelli e mappe, così da consentire al viaggiatore italiano ed europeo di attraversare, con le sue stessa gambe o ruote, l’antica via dei pellegrini. Documento fondamentale per il pellegrino è la Credenziale, un documento che attesta il passaggio nelle varie tappe e la volontà di arrivare a Roma. Grazie a questo documento, il viaggiatore, può ricevere l’ospitalità delle strutture poste lungo la strada.

francigena1

In questo nostro portale troverete, mano a mano, i nostri suggerimenti sui percorsi più interessanti della via Francigena che coinvolgono la Toscana. Speriamo intanto di avervi messo un po’ di curiosità nei confronti di questo antico cammino!

 

 

 

 

 

 

Scopri le meraviglie della tua città: 

 

Lascia una risposta

Or