La Storia delle terme: dai romani ad oggi

terme romani copertina

L’acqua è da sempre considerata un elemento di vitale importanza sia per la sussistenza dell’uomo, che per lo sviluppo della civiltà.
Infatti, la nascita e lo sviluppo di molte popolazioni sono sempre state strettamente legate alla presenza dei corsi d’acqua.
Inoltre, l’uomo ha riconosciuto nell’acqua la capacità di difenderlo dalle malattie e di agevolarne la guarigione; per questi motivi, sin dall’antichità ha attribuito ad essa virtù magiche, a tal punto che veniva considerata dono degli dei. Numerosi, infatti, sono i miti e le leggende relativi alle acque miracolose che guariscono da tutte le malattie dell’anima e del corpo.

 

terme ai tempi dei romani

 

 

Storia delle Terme

Fin dai tempi più antichi si conoscevano le proprietà terapeutiche e benefiche delle acque, ma fu con i romani che si svilupparono i primi centri termali così in voga nell’età moderna, nella quale si è sviluppata una vera e propria cultura termale, fatta di massaggi e cure per il corpo.

Già nel V secolo a.C. erano conosciute le proprietà benefiche delle sorgenti sulfuree che avevano la capacità di attenuare i dolori muscolari ed articolari e di curare le malattie della pelle. A testimonianza dell’importanza attribuita alle proprietà terapeutiche delle acque, durante l’impero romano furono costruiti dei grandiosi edifici termali che rappresentarono per l’epoca, un’istituzione sociale a tutti gli effetti.

 

termedichianciano-025

 

In poco tempo, oltre che luoghi di cura e di benessere, le terme cominciarono a diventare un’occasione per gli scambi culturali e gli incontri. Gli edifici termali comprendevano saune, palestre, locali per il massaggio, stadi, biblioteche, sale per riunioni e conferenze: un complesso di tutte le attività che dovevano contribuire a mantenere una “mens sana in corpore sano“. In quell’epoca la concezione salutare del bagno si tramutò.

 

terme romani

 

 

Lascia una risposta

Or