La farinata lucchese

farinata

farinata

Piatto tipicamente lucchese, la farinata è una zuppa povera, una di quelle pietanze che arrivano direttamente dalla tradizione contadina. Come si intuisce facilmente dagli ingredienti, questa zuppa veniva preparata con ciò che i contadini avevano a disposizione durante l’inverno, come la farina di granoturco e il cavolo nero. Vediamo come si prepara:

cavolonero

Ingredienti

– 1 mazzo di cavolo nero

– 250 g di fagioli borlotti

– 170 g  di farina di granoturco

– 2 gambi di sedano

– olio extravergine d’oliva

– sale

– acqua

farina

Preparazione

Per prima cosa, lavate accuratamente il cavolo nero, togliendone i gambi. Sminuzzate il cavolo e il sedano, poi metteteli a soffriggere nell’olio extravergine d’oliva. Aspettate circa un quarto d’ora, aggiungete i fagioli cotti insieme alla loro acqua di cottura. La metà del vostro composto andrà passata con il frullatore, mentre l’altra metà va lasciata intera e salata. Se il tutto dovesse risultare troppo pastoso, aggiungete un po’ d’acqua fino a farlo diventare più liquido. Aggiungete poi la farina di granoturco, versando a pioggia. Abbiate cura di mescolare in continuazione per almeno mezz’ora o comunque fino al termine della cottura.

 

 

 

Scopri i piatti tipici di Lucca e Provincia:

 

 

 

Lascia una risposta

Or